La valutazione degli allievi

In cosa il Ko Dojo Rozzano Judo differisce dalle altre societa' di Judo nel valutare il progresso dei propri allievi

Questa sezione e' importante ed andrebbe studiata dai genitori e successivamente trasmessa ai ragazzi - cosi' come dal canto loro fanno i tecnici ed i dirigenti - in modo da poter sfruttare le valenze educative e gli stimoli che questo metodo ha dimostrato di procurare.

------------------------------

Primo punto: acquisire la nuova "cintura" nel Ko Dojo e' piu' difficile di quanto sia in altri dojo.

Dal momento del loro arrivo in palestra e fino al compimento del 15.o anno gli allievi del Ko Dojo Rozzano Judo seguono un percorso evolutivo piuttosto differente da quanto accade in altre palestre di Judo.

Allievi agonisti ed allievi accademici.

Gli allievi innanzitutto vengono suddivisi tra allievi agonisti ed allievi accademici.

La decisione in merito all'appartenenza all'uno o all'altro gruppo e' dell'allievo, sentita la famiglia.

La differenza sta nell'importanza che si intende attribuire alle gare: per gli allievi agonisti la gara e' un tassello fondamentale della loro evoluzione, per gli allievi accademici e' solo un di piu'.

Tutti gli allievi del Ko Dojo - in qualsiasi momento - dispongono di un loro particolare punteggio agonistico che ne descrive il valore in gara.

Gli allievi agonisti hanno un obiettivo da raggiungere ( 1100 punti per la cintura gialla, 1200 per la arancione, 1400 per la verde, 1600 per la blu, 1800 per la marrone): al raggiungimento di tale obiettivo essi saranno considerati per un possibile esame di grado, viste anche altre valutazioni ( tecnica, rispetto, forma atletica, risultati scolastici ecc. ).

La carriera di un allievo agonista e' generalmente piu' rapida di quella di un atleta accademico, non e' infrequente l'acquisizione di una nuova cintura in media ogni anno.

Gli allievi accademici pur essendo dotati di un loro punteggio agonistico non ne usufruiscono in termini di esame di grado: devono viceversa preparare alcune forme di Kata ( Ju No Kata per Arancio, Katame No Kata per Verde, Nage No Kata per Blu, i tre Kata completi per Marrone ) il cui livello - come per gli agonisti - va ad unirsi alle altre valutazioni ( tecnica, rispetto, forma atletica, risultati scolastici ecc. ).

La carriera di un allievo accademico e' generalmente piu' lenta di quella di un atleta agonista; sono necessari un minimo di due anni di permanenza ad un grado prima di poter passare al successivo.

Non e' prevista la possibilita' di effettuare esami di grado in mancanza dei criteri definiti per la classe (agonisti/accademici) di appartenenza.

Obblighi degli allievi agonisti

Il numero di trofei e campionati che viene proposto in un anno e' tendenzialmente di una dozzina per allievo.

Resta ai genitori il compito di decidere quanti e quali gare il ragazzo debba affrontare;

Esistono tuttavia per gli allievi agonisti alcuni obblighi.

Obbligo numero 1 - per tutti

Nel corso dell'anno saranno affrontate due gare obbligatorie per tutti gli atleti agonisti indistintamente.

Le gare sono scelte in modo opportuno considerando tanto la significativita' tecnica (gara con un alto livello di partecipanti) quanto il coinvolgimento, privilegiando ove possibile il dormire fuori una notte.

La gara e' intesa obbligatoria nel senso che un atleta che non vi partecipasse (esclusi motivi di salute) viene passato d'ufficio dal ruolo di atleta agonista al ruolo di atleta accademico, con le conseguenti variazioni nel piano delle valutazioni.

Solitamente la prima gara obbligatoria e' ad Ottobre-Novembre, la seconda ad Aprile-Maggio: entrambe vengono segnalate con il massimo preavviso e la massima cura possibile.

Quest'anno la prima gara obbligatoria e' Bologna per i piccoli (fino a 98). Non sono ancora state prese decisioni in merito a gare obbligatorie per i grandi.

Obbligo numero 2 - per i soli atleti della prima squadra

Nel corso dell'anno un paio di gare potranno essere rese obbligatorie per gli atleti della "prima squadra agonisti".

Tale squadra si compone dei primi dieci atleti presenti nella classifica dei punteggi agonistici, i quali  vedono tra l'altro la presenza sul sito di una loro sezione personale dedicata, con foto, principali risultati e pensieri personali.

La non partecipazione a queste gare determina l'esclusione dalla prima squadra.

La societa' provvedera' ad informare tempestivamente - anno per anno - circa le due gare individuate.

I piu' grandi ed i piu' piccoli

Le regole qui definite valgono dalla prima reiscrizione ad inizio anno con cintura non bianca, e terminano all'ingresso dell'allievo nelle categorie Cadetti (dai 15 anni in su).

Nel loro primo anno di attivita' i ragazzi o bambini cintura bianca non sono ancora in grado di valutare ne' di impegnarsi in una scelta, pertanto li si lascia assolutamente liberi di effettuare volta per volta le scelte che riterranno piu' opportune.

Inoltre per le cinture bianche non vale la pagella delle valutazioni accessorie: il bimbo acquisisce automaticamente la cintura gialla - senza esame - al raggiungimento dei 1100 punti (questa e' un'eccezione voluta, per deresponsabilizzare il ragazzino alle prime armi rispetto all'apprendere tecniche o nomi inizialmente un po' astrusi ).

L'allievo cintura bianca che non raggiungesse nel corso dell'anno i 1100 punti  e' automaticamente accreditato a sostenere l'esame a Giugno, nel corso dello stage di chiusura, al termine del primo anno di studio.

Anche qui si tratta di un'eccezione con valore educativo, tesa a premiare la costanza di un ragazzino che non ha probabilmente ottenuto grosse soddisfazioni nel suo primo anno di studio. Resta scontato che anche per questi allievi dal secondo anno in poi verra' considerato il percorso valutativo precedentemente indicato.

Il fine educativo dei punteggi agonistici viene inoltre a mancare quando la maturita' del ragazzo inizia a consentirgli una capacita' di giudizio critico autonomo: dal 15.o anno in su, pertanto, la progressione delle cinture e' conseguenza di un rapporto a due tra allievo e Maestri e non puo' essere tradotta in uno schema quale quello qui riportato.

Calendario Eventi
« October 2017 »
Su Mo Tu We Th Fr Sa
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Contatti

A.S.D. Ko Dojo Rozzano Judo

Sede legale:

Via Ca' de' Giorgi 52 - Pinarolo Po (PV)


Palestra di Rozzano:

Comprensorio sportivo -

v. M.te Amiata - Rozzano (MI)

(in corrispondenza del semaforo)

 

Palestra di Pavia:

Via Emilia - centro commerciale Romera - palestra StarBene
Torricella Verzate ( PV )


Tel: 3387977530 (Dara)

Tel: 3356000758 (Gangi)

Email: info@kodojo.it

 

-